Articolo

Essiccatore ad adsorbimento: cos’è, come funziona e quale scegliere

Essiccatore ad adsorbimento: cos’è, come funziona e quale scegliere
Nell’aria atmosferica è contenuta una concentrazione molto elevata di vapore acqueo. In fase di compressione dell’aria, la quantità di acqua viene concentrata e se non opportunamente separata può essere dannosa per gli impianti e la produzione. Nelle applicazioni più dedicate, può essere necessario il ricorso ad un essiccatore ad adsorbimento per l’aria compressa.
 

Che cos’è l’essiccatore ad adsorbimento?


L'essiccazione ad assorbimento è un processo fisico in cui il vapore acqueo viene trattenuto da un materiale assorbente e sottratto all’aria compressa. I materiai assorbenti più comunemente utilizzati sono l’allumina e il silicagel.  Gli essiccatori ad adsorbimento sono utilizzati per ottenere punti di rugiada particolarmente bassi (<0°C) consentendo la quasi totale eliminazione della condensa nell’aria compressa. A seconda dell’applicazione, potete selezionare il tipo di essiccatore Kaeser più adatto.
 
 
essiccatore ad adsorbimento
 

Essiccatore ad adsorbimento: tipologie e utilizzi


È bene precisare che non esiste un’unica tipologia di essiccatori ad adsorbimento, bensì diverse e destinati a differenti applicazioni.
Kaeser può offrire 4 tipi diversi di essiccatori ad adsorbimento ognuno dei quali con caratteristiche e peculiarità specifiche:
  • Essiccatori ad adsorbimento con rigenerazione a freddo.  Consentono di ottenere punti di rugiada fino a -70°C e sono applicabili per qualsiasi portata. Rappresentano un ottimale compromesso economico sulle portate più contenute. Il processo di rigenerazione avviene utilizzando una parte dell’aria compressa (aria di purga). Gli essiccatori Kaeser dotati di eco-control minimizzano la quantità di aria di purga.
  • Essiccatori con rigenerazione a caldo. La sostanza igroscopica viene rigenerata sfruttando l’aria ambiente riscaldata, tramite una soffiante e una resistenza dedicata. Questo tipo di essiccatore non utilizza aria compressa per la rigenerazione della sostanza igroscopica. Nonostante le potenze impiegate questi essiccatori risultano essere energeticamente interessanti per le medie portate (a partire dai 17 m3/min).
  • Essiccatori Hybritec. Gli essiccatori della serie Hybritec rappresentano il non plus ultra in termini di efficienza energetica quando sono richiesti punti di rugiada fino a -40°C. La loro costruzione unisce l’economicità degli essiccatori frigo con l’ottimizzazione di quelli rigenerati a caldo, garantendo performance costanti e ancora più efficienti, garantendo tempi rapidi di recupero degli investimenti.
  • Essiccatori a caldo con recupero dell’energia di compressione (HOC). Applicabili solo a compressori di tipo oil-free, l’energia di compressione viene sfruttata per rigenerare un tamburo rotante in silicagel, in grado poi di essiccare l’aria compressa. Questo sistema si rivela particolarmente adatto quando è necessario l’uso compressori a secco.
 
Vuoi saperne di più sugli essiccatori ad aria industriali? Visita la pagina dedicata e scarica il PDF illustrativo!

Contatti

Compila il seguente form per richiedere informazioni.

Kaeser Compressori

KAESER COMPRESSORI S.r.l.

Società Unipersonale - Soggetta a direzione e coordinamento di Omega-Tech Gmbh
Via del Fresatore 5, Zona Ind. Roveri
40138 Bologna

Registro Imprese di Bologna - REA 292095
Capitale Sociale: Euro 100.000, i.v.
P.IVA: 03452440377